Tisana alla menta

tisana alla menta 1

Tisana alla menta, perché berla e come prepararla. Ecco qualche consiglio di benessere all’insegna del buon gusto. 

tisana alla mentaTisana alla menta, tutte le proprietà

Come ogni infuso che si rispetti, anche la tisana alla menta costituisce un ottimo alleato contro vari disturbi, grazie alle sue proprietà medicamentose.
Essa può essere assunta per alleviare i disturbi di stomaco e dell’intestino.
E’ indicata per chi ha difficoltà di digestione e contribuisce ad eliminare dalla pancia gas e gonfiori.
Le foglie di menta, profumate e gradevoli, sono anche indicate contro i malanni di stagione, come raffreddore, tosse, mal di gola e sinusite.
E’ consigliabile comunque non fare un uso eccessivo di tisana alla menta, dal momento che essa funge da stimolante per il sistema nervoso centrale e potrebbe causare insonnia. Da evitare anche l’assunzione per i bambini in età pediatrica.
Questo infuso risulta invece indicato per i dolori mestruali o per debellare la stanchezza e la nausea. Vediamo dunque come prepararlo con pochi e semplici ingredienti.

Come si prepara la tisana alla menta

Le parti che potete utilizzare per la preparazione di questo infuso sono le foglie, sia fresche che essiccate. 
La quantità da utilizzare sono circa 30 grammi per ogni litro d’acqua. Ecco come procedere nella preparazione:

  • Portare a ebollizione un litro d’aqua
  • Aggiungere le foglie di menta, facendo attenzione a pulirle a dovere, se fresche
  • Lasciare in infusione per 5-7 minuti
  • Filtrare il tutto con un colino
  • Dolcificare a piacere con miele o zucchero

La vostra tisana alla menta è pronta. Per beneficiare al massimo delle sue proprietà, in attesa che raggiunga la giusta temperatura per essere bevuta, un buon consiglio è quello di respirarne i vapori. Se non volete farlo, però, abbiate cura di tenere coperta la tazza per qualche minuto, per non far disperdere le sostanze più volatili.

Questa tisana ha un sapore gradevole e fresco e può essere gradevole da bere sia d’estate, per le sue proprietà dissetanti, sia in inverno, per un infuso caldo e aromatico.

Qualche curiosità in più

Per integrarne le proprietà e rendere più intenso il sapore, si possono impiegare anche altre erbe. Tra le più comuni da associare alla menta troviamo salvia, camomilla, fiordaliso, melissa e malva.

La pianta della menta, nelle sue molte varietà, può essere usata anche come rimedio contro l’alito cattivo, nonché come colluttorio.
Vi basterà preparare il vostro infuso di menta con foglie secche in acqua bollente, lasciar raffreddare e utilizzarlo per la vostra igiene orale. Un rimedio naturale che, al contrario di gomme e caramelle per l’alito, non genera carie ed è semplice ed economico.

Una piantina di menta in giardino o sul terrazzo può dunque essere una profumata e versatile vicina di casa.

Facebooktwittergoogle_pluspinterest

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *